s
s
s
s
s
s
s

El contenido de esta página requiere una versión más reciente de Adobe Flash Player.

Obtener Adobe Flash Player

Edoardo Claudio Olivieri
Nacionalidad:
Italia
E-mail:
theta.productions@gmail.com
Biografia

Edoardo Claudio Olivieri

Edoardo Claudio Olivieri è un attore e doppiatore italiano, nonché un Master Academic Chef dell'Accademia Italiana Chef Institute.

Si è formato studiando in alcune delle migliori accademie e scuole di teatro di Bologna negli anni '90 e recentemente si è specializzato nel doppiaggio con il Maestro Roberto Chevalier (https://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Chevalier).

Di recente ha prodotto e doppiato il "Discorso agli Italiani" (https://www.youtube.com/watch?v=HQJY4jWRKpc ) e lavora come voce recitante nella Reverie Acustic Band ed è il direttore artistico di: WikiPoesia (https://www.wikipoesia.it/wiki/Pagina_principale); Premio Nazionale di Filosofia "Alla ricerca dell'anima" Amici di Ron (https://www.premiodifilosofia.it/tag/amici-di-ron/); Premio Poeti per la Pace del Museo della Pace - Fondazione Mediterraneo di Napoli (https://www.fondazionemediterraneo.org/ - http://www.mamt.it/), è voce recitante del Premio Poetico e Musicale Nazionale (https://www.premiodipoesia.it/). È co-fondatore senior e presidente onorario di WikiPoesia e nel 2019 gli è stata assegnata la Croce d'oro dell'Unione mondiale dei poeti (https://www.mediterraneaonline.eu/wikipoesia-riceve-la-croce-doro-dellunione-mondiale -dei-poeti-e-consacra-il-2020-alla-poesia /).


Dal 2014 è docente presso l'Accademia Italiana Chef Institute per la quale insegna Corsi di cucina professionale, Chef e Master di pasta italiana nelle sedi di Milano, Torino e Genova. È stato premiato nel 2015 e nel 2016 come Stella della Ristorazione Italiana ed è stato consulente Chef per Disney Channel nella produzione della serie TV "Alex & CO" (https://it.wikipedia.org/wiki/Alex_%26_Co.) .

Dal 2018 presenta e guida lo Show Cooking Contest per Eataly FICO Bologna (http://www.panoramachef.it/13-marzo-2019-torna-a-fico-eataly-world-litalian-show-cooking-contest/ ).

INTERVISTA ON-LINE: https://www.accademiaitalianachef.com/giornali/scuola-di-cucina-rassegna-stampa-intervista-allexecutive-chef-claudio-olivieri-docente-aici/

 

PRELUDIO

 

Delle Muse ben poco si sa

se non quel che la storia ne fa sedicente verità

ma io che di lor tutte un giorno m'infatuai

ben posso narrarti d'elle, come non mai!

 

Figlie di Zeus e Dèe dell'Olimpo

Apollo n'era il protettor, e Mnemosýne le mise al mondo

e per rispetto a quest'ultima, custode della Memoria

vi rammenterò or, la loro vera storia.

 

Zeus era talmente bello, grandioso e potente

che la mancanza di sfide lo rese insofferente

gli sovvenne allor l'idea di postular le Virtù

e per farlo nove ninfe volle crear, non una di più.

 

Un bel giorno, si coricò al fianco della moglie

e la passion prese loro il sopravvento, in un letto di foglie.

Tant'eran fecondi e prolifici nel generar

che nel tempo d'una gravidanza, ben nove divine fanciulle fecero sbocciar.

 

Esse ben presto aprirono gli occhi

ed il cielo infinito presero a rimirar

sittanto che le Sorelle Pleiadi, facendo da specchio

ne riflessero il sempiterno brillar.

 

Apollo di lì passava, quasi per caso

e volse lor lo sguardo,

e loro a lui un candido effluvio,

che gli sbuffò nel naso.

 

Ancor minute di corpo, ma grandiose di spirito

“per sempre le proteggerò”, si disse Apollo, notandone il merito.

Da quel dì, crebbero, e divennero adulte

ma giammai persero le native Virtù, che in nessun altro colsero vette così alte.

 

Vediamo allora, caro lettor

chi esse fossero, e perché m'indussero al loro amor…

 

...MA…

 

facciamo insieme attenzion

a non rimirarle troppo

giacché le saette di Zeus ed i dardi di Apollo

pronti son a trafigger ch'indebitamente s'azzardasse, ad accarezzarne il collo!

 

CLIO

 

Di capelli castani sottili e cadenti

lisci s'abbandonavano sulle di lei esili spalle

e continuavano imperterriti a cadere più in giù

fin dove le graziose anche non li rivolgevano nuovamente all'insù.

 

Occhi marroni, ma d'una tempera chiara e lucente

le labbra fini e pallide ne completavan l'aspetto nobile e sapiente.

Certo di lei si poteva ben dir che fosse alquanto bella

ma nessun che non fosse d'animo belluino pensò mai di possederla

giacché cotal bello trasmutava in sembianze immateriche

e dopo qualch'istante che l'ammiravi, parea sparir nel nulla

dissolvendosi oltre le proprie, armoniose, curve periferiche.

 

Tenutaria degli annali e della preziosa memoria

per dote divina si trovava sempre laddove si creava la Storia

che con fedeltà, perizia e verosimiglianza

a li posteri donava, con dovizia e costanza.

  

EUTERPE

 

Di lei posso dir ch'era dura tenere il suo passo

cercavi di rincorrerla, ma stremavi a terra come dopo un salasso.

 

Riccia di capelli e graziosa di forme

saltellava a destra e a manca, e ne perdevi le orme

parea danzar senza fatica alcuna

tanto che quando giungeva lei, in tutti nascea una gioia repentina!

 

La sua arte suprema emanava però dal suo flauto

che come suonava lei, non c'era paragon con nessun'altro

le dita alternava, e con la bocca soffiava

ed in un battibaleno tutta la platea s'incantava!

 

Come facesse, nessun si capacitava

fattostà che suonando, tutto il mondo rallegrava

ed anche il più afflitto ed il più apatico astante

parea risorger come un bramoso amante!

 

Perciò se sei triste o se ti senti proprio giù

ascolta il flauto di Euterpe, ed il tuo tono... tornerà su!

 

TALIA

 

Fra tutte forse la men sensuale

ma di sicur non le mancava il modo di farti sognare

il viso coperto da una maschera beffarda

già ti dava l'idea di quanto fosse bonariamente infingarda!

 

Il suo passo era strambo, sembrava sciare

anche quando il pavimento era ruvido e ci potevi a malapena camminare

ma lei goffa s'appoggiava al suo grossolano baston

e fingendosi vecchia, ti sfidava col sorriso al singolar tenzon!

 

Battute taglienti e frecciate penetranti

mordace era la sua satira ed i suoi versi sconcertanti.

Regina indiscussa della commedia teatral

non v'era sua rappresentazion, che non ti facesse sbellicar.

 

Una ghirlanda d'edera le circondava il collo

e bastava ascoltarla per sentirsi nelle risate in ammollo

non era il suo seno quindi a conquistarti

quanto piuttosto la sua simpatia, che giungeva ad ammaliarti.

 

MELPOMENE

 

La vita,

quando il timone è mal governato

e chi è al comando è di mente alquanto aberrato

c''induce a volte nella nera disperazion

tanto che alcuna via d'uscita, riesce più a catturarci l'attenzion.

 

Foschi nembi all'orizzonte

atroci esiti ci ritroviamo a noi di fronte

È allora il turno di Melpòmene, drammaturga

che con destrezza ci dà la purga.

 

Narrando della sofferenza e del dolor

col baston d'Ercole ci ammonisce in fin nel cuòr!

 

Nei lineamenti della maschera indossa scolpita la pietà

e volteggiando minacciosa la spada, ci rammenta una verità:

che se vuoi vivere felice e contento

i veri amici non dovrai mai buttar al vento.

 

Ed è anche meglio che qualsiasi forma di oppression

tu sappia prontamente scovar, e riporre in un canton.

 

Infine... si può ben dire che qualsivoglia tragedia eviterai

solo se un comportamento etico... tu manterrai!

 

 

Edoardo Claudio Olivieri _”Le Muse”_pg 2

© 2013, 2019 Edoardo Claudio Olivieri – AKA le poète des Champs-Élysées, Edoardo Elisei, _All Right Reserved. Any unauthorized copyng, translation, duplication, importation or distribution, in part or in whole by any means, including electronic,copyng, storage ortrasmission, is a violation of applicable low

 

Desarrollado por: Asesorias Web
s
s
s
s
s
s
s