s
s
s
s
s
s

El contenido de esta página requiere una versión más reciente de Adobe Flash Player.

Obtener Adobe Flash Player

Donatella Giancaspero
Nacionalidad:
Italia
E-mail:
donatella.giancaspero@gmail.com
Biografia

Donatella Giancaspero

Poeta e musicista, ama l'arte tutta: in modo particolare, la fotografia. Le sue poesie sono pubblicate in varie antologie, plaquettes e pregiate edizioni d'arte. Ha scritto qualche recensione e sperimentato il lavoro di editor. In ambito musicale, ha composto dei Lieder su testi propri. Alla ricerca poetica affianca l'insegnamento privato del pianoforte.



Dentro una zona d'ombra

 

Dentro una zona d'ombra,

in disparte,

col sangue duro,

rappreso in una crosta

d'irresoluti anni,

tu sei

e tessi,

fra te e la vita,

il filo

che dalla tua

più nuda essenza

intensamente

si dipana.

 

Un velo

ne deriva

di luminescenza,

un abito interiore

di lucida coscienza,

che non palesi

a chi – tu sai –

si schermerebbe gli occhi,

a chi s'inganna sempre

se crede che tu sia

quello che appari

quando non sei,

quando ti celi

sotto mentite spoglie.

 

È domani

 

Eppure è già domani

a quest'ora fonda

della notte,

quando nei condomini

i muri, che separano vita

da vita, hanno spessori

di silenzio

e dalle strade il buio

rimanda rare sirene,

eco sorda di macchine.

S'impiombano attoniti,

nel vuoto, i binari

della metro di superficie.

 

È domani,

e non vale la veglia

ostinata, non servono

i rituali del fare

a prolungare l'oggi.

Questo domani,

questo tempo muto, scattato

da una combinazione di lancette,

cielo acerbo, sospeso

sulla zona franca

del sonno, dove, ignoti,

già tanti destini si compiono,

questo è l'oggi.

 

Tra poco, la notte sbiadirà

in un brusìo di appannati risvegli

e frulli, alle finestre, cinguettii,

di luce in luce più canori,

fino al sole pieno,

puntato sulla città.

E sarà azzurro,

azzurro estremo,

impietoso, nel suo occhio fermo,

astratto dagli occhi,

dissuasi, volti altrove;

 

perché altrove li volge

questo Tempo acuminato:

dov'è vita ferita che dispera

la vita, nei quotidiani martìri,

nelle morti suicide per dignità

negata, nelle stragi,

ai tribolati confini,

dove affonda il cuore

 

e la notte

di un altro domani.

 


 

Desarrollado por: Asesorias Web
s
s
s
s
s
s