s
s
s
s
s
s

El contenido de esta página requiere una versión más reciente de Adobe Flash Player.

Obtener Adobe Flash Player

Katty Soraya Resplandor
Nacionalidad:
Italia
E-mail:
kattysr@hotmail.com
Biografia

                       

Questo libro è un cuore aperto

un\'anima nuda

e se le parole nascondono qualcosa

leggilo ancora

che il sentimento è lì

a fior di pelle

 

 

Katty Soraya

 

 

 

 

 

 

Il Primo Incontro!!

 

I tuoi semi di caffè

si sono aperti per conoscermi 

e questa è stata la nostra presentazione:

 

Indifeso, tremante

sul mio ventre hai pianto

Per dirmi: sono qui 

sarai la mia guida

Sono tuo Figlio!

 

Invece io,

con il dolore distante

stremata dallo sforzo  

in estasi di gioia

ti ho guardato cuore mio

benvenuto!

Io tua Madre

ti Benedico!!!

 

 

Io Straniera

 

Io straniera

Cerco l’inizio su questa terra

Generosa mi regala l’amore

Ho trovato lo splendore

 

Per me straniera

Non sarà più lo stesso

Qui mi devo fermare

Sarà un nuovo ricominciare

 

Dono a questa nazione

La mia anima, il mio sudore

Il mio figlio, il mio sangue

Non sono più la donna che piange

 

Passerà il tempo

Lento, lento, lento

Qui sarò ancora straniera

Sul mio suolo…anche lì forestiera

 

Ma ho due cuori, due amori

Questa regione

È la mia nazione

 

 

Stringimi Le Mani

 

Stringimi le mani…

Te che sei uno sconosciuto

Che sei il mio amico

La mia famiglia, il mio nemico

 

Stringimi le mani…

Senza timore, senza rancore

Con te voglio edificare

Una casa grande d’amore

 

Stringimi le mani…

E se ti ho fatto male

Ti chiedo un’altra opportunità

Lo so..a volte sono un po’ banale

 

Stringimi le mani…

Insieme cammineremo

Dimentica qualche lontananza

Una vita ricostruiremo

 

Stringimi le mani…

Non chiudere la porta

Dammi il tuo calore

Che sento più il freddo stando sola

 

Stringimi le mani…

Dipingiamo un fiore

La nostra amicizia ha bisogno di colore

 

Stringimi le mani…

Facciamo una canzone

Vieni siediti con me al pianoforte

Stringimi le mani…

Non lasciarmi sola!!!!

 

 

Miracolo D’amore

 

Occhioni dolci di miele

Raccontami se i tuoi passi

Adesso piccoli e titubanti

Ti porteranno distante

 

Angioletto senza ali

Rivelami i tuoi sogni

Che rubano i sorrisi in quel mondo

Dove non sono il padrone

 

Faccina di luna piena

Regalami una carezza

Con le tue magiche dita

Sprovviste di malizia

 

Tesoro della mia vita

D’innocenza invidiata

Di sguardo pulito

Di purezza nell’anima

 

Raccontami i tuoi passi

Rivelami i tuoi sogni

Regalami una carezza

Grazie a Dio

Non sei una visione

Sei miracolo d’amore

 

 

La Mia Compagnia

 

Spero trovare la parola

Scappata in passeggiata diurna

Così la mia poesia non adorna

Lasciandomi taciturna

 

Silenzio…vuoto…tutto grigio

Niente tuo, niente mio

Muta come albero di ciliegio

Devo tacere senza rimedio

 

Immagino un mondo d’abbondanza

D’inimitabile fragranza

Dove non esiste il rancore

Ogni petalo un colore

 

M’invento una danza

Sui petali di speranza

Qui tutto rimane inesplorato

Non c’è un posto scolorito

 

Nessuna voce, nessuna canzone

Svanita la musica, altrettanto questa visione

C’è ancora silenzio

Tenebra la solitudine che evidenzio

 

Non dispero… rincontro la magia

All’improvviso esplode l’allegria

È appena arrivata la parola

A farmi compagnia

 

 

Un Uomo Buono

 

Questa è l’istoria

Di un uomo buono

Non ha nome

Non ha faccia

Solo coraggio in abbondanza

 

Ai suoi dà la notizia

Attraversa il mare…si inizia

Con una valigia di sogni

Una preghiera, tanti ricordi

 

Oltrepassa i confini

Tracciati dagli uomini

Diventa clandestino

Invisibile senza diritto

 

Illegale

Fuggendo dalla fame

Dal sangue, delle bombe

Che non sono farfalle!

 

Lo guardano dall’alto in basso

Perche è bianco

Perche è giallo, perche è nero

È diverso davvero ?

 

Segnalato per la giustizia

La sua paura non è fittizia

Condannato senza essere omicida

Nemmeno ladro

 

Con profondo malincuore

Deve abbassare la testa

Lui in passato rispettato lavoratore

Il suo peccato ? Credere in una chimera

 

Quando chiama alla famiglia

Racconta : "È tutto una meraviglia"

Dorme ancora nel parco sotto il firmamento

Per vivere necessita un documento

 

Dopo una misera cena

Piange alla sera

Quando nessuno lo aspetta

In solitudine con qualche stella

 

Ma quest’uomo buono

Ancora ha la speranza

Di una vita sicura

Tante volte dura

 

Uscire dalla strada oscura

Da questa brutta avventura

Senza graffio né cicatrici

Come una felice caricatura

 

Oggi sono passata a ritrovarlo

Nello stesso parco

Non c’era…se n’è andato

Mi hanno raccontato :

Sotto la neve si era addormentato

Lo ha preso per mano un angelo…

 

 

Tra Lontananze

 

Inesplicabile forza infinita 

Ci permette scegliere una madre

Pura, magica e divina

Niente per caso né accidentale

 

La vita incomprensibile,

Truffatrice

Ti ha fatto rinunciare alla mia presenza

Imprevista lontananza odiosa

 

Ho vestito il mio dolore di comprensione

Senza colpa .. nulla intenzionale

Non pronunzio alcun’accusa

Rimane un grande amore ombelicale

 

Separate già da tanto

Chiudo gli occhi, torno ad essere ragazza

Pur avendo i capelli bianchi

E tuttavia ci separa la distanza

 

Quando ci troviamo

Mi rannicchio sul tuo petto

Amorosa mi apri le braccia

tienimi stretto, non è eterno!

 

Silenzio nella laguna

Solo qualche canzone

Mi canti una ninna nanna

Mentre è arrivato anche tuo nipote ..

 

 

L’amante

 

Apro la porta…c’è lei

Figura di una vecchia fiamma

Estende le sue braccia

Mi abbraccia, mi desidera

 

Iniziamo un tango sensuale

Sussurra parole di passione

In me un brivido inusuale

Immutabilità in ribellione

 

Mi stringe…mi strizza

Fissa la mia anima

All’aria negazione che agonizza

Sembra che piove...è una lacrima

 

Tanta gente mi rodea

Assente fingo il sorriso

Mi trascina sulla marea

Ancora lei all’improvviso

 

Si finge affascinante

Egoista fa la sua festa

La respingo come amante

Lei, solitudine funesta

 

 

A Dormire

 

La notte è meno paurosa

Quando un amico ti dorme accanto..

 

Un amico come il Soldatino

Che puoi portare sul trenino

O una bambola di Pezza

Colorata.. allegra come una festa

 

O un Pinocchio di legno

Che quando vuole fa il monello

O una Bambola di Porcellana

Che sogna con le coccole quando fa nanna

 

O un coraggioso Comandante

Che non ha paura e guarda sempre avanti

O un forte Orsacchiotto

Morbido, gentile per niente noioso….

 

Dormite bambini…dormite..

 

 

Un Passo, Un Altro Passo

 

Un passo, un altro passo

Ero foglia nel vento

Un passo, un altro passo

Ero nuvola bianca

 

Un passo, un altro passo

Io tutta tremante

Un passo, un altro passo

Una perla sul bouquet

 

L’ultimo passo..

La tua mano trova la mia

La serenità mi abbraccia

È un “sì” che arriva

Per tutta la vita

 

 

Non Devono Essere Normali

 

Radioso raggio di sole

Sciogli la neve colpevole

Fai nascere la grinta

Su quest’intima apatia.

 

Fai insorgere l’anima

Della mancanza di stima

Non devono essere normali

Tutte queste notizie

 

Si tagliano le mani

In nome dei diamanti

E un bambino piange

Sta morendo di fame!!

 

Nessuno fa più i conti

Il figlio uccide

Lo stesso sangue

Ammazza sua madre, suo padre!!

 

Un ordigno massacra innocenti

Alcuni ridono contenti

Si invoca la religione

Chiedo, dov’è l’amore?

 

Oggi mister invisibile

è morto sotto il freddo

Intorno a lui, noi insensibili

Neanche un pallido gesto!!

 

Lontano una rosa marcisce

Non per il tempo che passa

Ma per l’acido

Versato sulla faccia!!

 

Non vorrei essere più ceca

Fuori, fuori indifferenza!!!

 

 

Andiamo Troppo In Fretta

 

Non si va al di là

delle nostre maschere quotidiane

Andiamo troppo in fretta

Per accorgerci

 

Dell\'amore che viene

Dell\'amore che fugge

Dell\'amore che nasce

Dell\'amore che guarisce

 

Dell\'amore di un partner

Dell\'amore di un bambino

Dell\'amore di un padre

Dell\'amore del nostro Dio

 

Stiamo andando troppo in fretta

E l’amore sincero è uno strano

Costruiamo le maschere

Per ferirci

 

 

Desarrollado por: Asesorias Web
s
s
s
s
s
s